RIFLESSIONE 1


Non v’ ha cosa che pesi men della penna, nè che più di quella diletti: gli altri piaceri svaniscono, e dilettando fan male, la penna stretta frà le dita dà piacere, posata da compiacenza, e torna utile non a quegli soltanto che di lei si valse, ma ad altri ancora e spesso a molti che son lontani, e talvolta anche a quelli che nasceranno dopo mille anni.


( Francesco Petrarca – Epistole )

————— <> —————

Buon fine settimana

A tutti i gentili Visitatori

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...