Quasi la metà dei nuovi contagiati è ormai asintomatico


Siamo in una condizione nella quale aumentano in modo significativo gli asintomatici.

Persone che sono state contagiate dal coronavirus, ma che non hanno alcun sintomo, o qualche sintomo lieve.

Quello che diversi virologi dicono da giorni, trova conferma in una ricerca dello Scripps Research Translational Institute in California.

I ricercatori sostengono che circa il 45% dei nuovi contagiati non manifesti sintomi. Gli autori della ricerca hanno pubblicato i risultati dello studio sulla rivista scientifica Annals of Internal Medicine.

I nuovi contagiati in Lombardia: molti sono asintomatici
Nelle stesse ore, riferendosi alla situazione della Lombardia, che continua a registrare diversi casi ogni giorno ha parlato della questione il professor Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità e membro del Comitato tecnico scientifico.

“Tra i nuovi positivi ha spiegato molti non sono sintomatici, ma persone che sono risultate positive al test sierologico e per questo sottoposti al tampone”.

L’assessore al Welfare della Lombardia, Giulio Gallera, nei giorni scorsi aveva rivelato che il 25% dei lombardi che si sta sottoponendo ai test sierologici risulta positivo al tampone oro faringeo.

I nuovi contagiati asintomatici possono trasmettere il virus
I ricercatori in forza all’istituto di ricerca americano hanno analizzato 16 studi sull’argomento, compresi passeggeri di crociera, carcerati e infermieri nelle rsa ai quali è stato fatto il tampone per verificare la loro positività a Covid.

La cosa che tutte queste categorie di persone aveva in comune è il fatto che c’era sempre un grande numero di persone asintomatiche. Il dato che più ha colpito che tra i 3.000 carcerati positivi al coronavirus, addirittura il 96% era asintomatico.

Calcolando tutte le informazioni insieme si arriva a circa il 45% di asintomatici tra le persone che hanno contratto la malattia.
Il team di ricerca ha anche analizzato la capacità di diffondere il virus degli asintomatici, dopo le polemiche seguite all’annuncio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che sosteneva come rara la trasmissione del coronavirus da parte dei pazienti che non mostravano sintomi.

La ricerca chiarisce che sono capaci di trasmettere il coronavirus per circa due settimane.

Indossare la mascherina è fondamentale. Ci sono danni a lungo termine anche per gli asintomatici
Proprio per questi motivi continuare a indossare la mascherina è un passaggio fondamentale per cercare di limitare la diffusione del virus.

Tra l’altro lo studio evidenzia come alcune complicanze del coronavirus colpiscano anche gli asintomatici. I ricercatori hanno sottoposto a TAC i polmoni di pazienti asintomatici, scoprendo che più della metà aveva danni polmonari.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...